Marco Aurelio l’imperatore filosofo

Marco Aurelio l’imperatore filosofo

26 Aprile 2021 Off Di bellaroma.info

L’arte del vivere somiglia più all’arte della lotta che a quella della danza, per il doversi sempre tenere in guardia e ben saldi contro i colpi che cadono su di noi all’improvviso.

Marco Aurelio

Il 26 aprile del 121 d.C. nasceva a Roma, da una nobile famiglia, Marco Aurelio. Sin da giovanissimo si appassiona alla filosofia, tanto da essere ricordato come un imperatore filosofo. Nel 138 d.C. venne adottato come nipote da Adriano, trasferendosi dal Celio, dove abitava, al Palatino. In seguito, Antonino Pio, successore di Adriano, decise di far sposare Faustina minore, la sua giovane figlia, con Marco Aurelio e sceglierà quest’ultimo come futuro imperatore. Di fatti nel 161 d.C. Marco Aurelio divenne imperatore, decidendo di dividere il comando con il fratello adottivo Lucio Aurelio Vero Commodo. Per la prima volta ci furono due Augusti, anche se Marco Aurelio avrà sempre un ruolo di maggiore spicco.

Il suo regno non sarà facile, infatti inizierà con la carestia del 161 d.C., la peste del 165 d.C., le guerre partiche e marcomanniche, nonostante l’indole pacifica che caratterizzava l’imperatore.

Marco Aurelio scrisse i Colloqui con sé stesso, considerato un vero capolavoro filosofico e letterario, che molto tramanda del pensiero di quest’uomo, che durante il suo regno durato fino al 180 d.C. ebbe la capacità di guidare l’impero prendendo decisioni assennate, tanto da farlo rientrare nei cosiddetti “buoni imperatori”. 


« | »


Prenota la tua visita guidata della città di Roma con una guida turistica abilitata!